sabato 10 dicembre 2011

La compravendita e i vitalizi come strumento di ricatto da "Gli intoccabili" del 07/12/2011

Porto di seguito un articolo che ho trovato sul sito www.valigiablu.it che parla dell'intervista fatta a Gianluigi Nuzzi, il conduttore de "Gli intoccabili", una trasmissione andata in onda su La7.

Nuzzi, cosa la stupisce di quel servizio?
Mi stupisce l'assoluto scollamento di taluni parlamentari rispetto alla fiducia che ricevono. Ma anche ai principi basilari della quotidianità e della vita all'interno dell'Aula: il denaro è tutto, è il verbo con il quale coniugare la propria vita. Io non sono fatto così, non credo che la gente che vota sia fatta così. Un'altra cosa mi ha stupito. Come queste persone non abbiano una propria identità professionale, sociale, e quindi senza questa bassa politica non hanno prospettive. Dovrebbe essere il contrario: dovresti essere un politico riconosciuto, affermato; una guida, un leader, e quindi nel momento in cui fai un passo indietro diventi un manager per gli altri. Questo è nel libro dei sogni.
Invece il pidiellino Soglia afferma nel vostro servizio che i capi del partito gli abbiano detto esattamente il contrario: «Ma perché, contano le competenze? Non hai capito un cazzo, torna tra qualche anno. Qua contano altre cose».
Purtroppo la politica è ipotecata da questi signori. È un discorso molto trasversale, perché il 24% degli eletti dell'Italia dei Valori ha cambiato casacca. Quindi non si può farne un discorso di appartenenza.
Ma si può parlare di un «sistema» o sono casi isolati?
Io non sono di quelli che generalizzano. Di certo è uno spaccato di una tristezza assoluta.
Qualche partito ne esce pulito?
È un problema di norme. Non deve essere una questione morale, perché la morale è individuale. Possiamo farne una questione di etica e di dignità. Ma questi discorsi sono talmente bassi che l'asticella dell'etica, della morale e della dignità nemmeno ci arrivano.
Però come diceva Di Pietro in studio siamo in una zona grigia, dal punto di vista delle norme.
Il fatto è: sapere che un governo rimane in piedi per il vitalizio che un parlamentare deve portare a casa perché, poverino, non ha mai lavorato in Italia... Obiettivamente siamo fuori dal mondo. Perché poi la permanenza o meno di un governo determina ricadute in Borsa, sui mercati finanziari, sulla stabilità, sulle relazioni internazionali. E noi siamo ostaggi dei vitalizi che i vari parlamentari devono portare a casa per avere un soldo in tasca perché non hanno un lavoro?
Si è molto parlato di Berlusconi sotto ricatto. Ma qui sembra che sia la democrazia stessa, a essere sotto ricatto.
Io sostengo da anni che il ricatto è la moneta del potere. È la banconota da 500 euro del potere. Il ricatto interviene in certe situazioni: non si potrebbero spiegare molte cose, altrimenti.
Ma questa 'compravendita' è figlia dell'anomalia berlusconiana?
No, non è così. Noi non l'abbiamo mandato in onda perché non avevamo gli spazi, ma con il governo Prodi è accaduta la stessa cosa. I voltagabbana, gli 'impallinati dal denaro' c'erano anche lì. Abbiamo trovato delle storie, ma non le abbiamo raccontate perché andavamo troppo indietro e non avevamo lo spazio.
Insomma, lo stesso avveniva anche nelle scorse legislature.
È una costante della politica italiana. Per quello dico: mettersi le lenti e dire 'è sempre tutto colpa di Berlusconi' è un errore che non accetto. Perché limita il campo visivo. E poi il problema non è chi uccide il cucciolo di foca, ma chi indossa la pelliccia.
Questo servizio avrà delle conseguenze?
Sì, e penso che il miglioramento sia inevitabile persino nell'italiano.
Come giudica la scelta del parlamentare che ha accettato di indossare la vostra telecamera di nascosto?
Posso capirlo. Lui, quando sarà scoperto il suo volto, verrà messo all'indice. Ha fatto una scelta molto netta, senza ritorno. È una scelta di coraggio.
Perché l'ha fatto?
Per far riflettere noi tutti.
Significativo che non sia stato mai fatto prima.
Certo. Loro si chiudono a riccio. Il privilegio va tutelato.
Basterà cambiare la legge elettorale, e tornare alle preferenze, per impedire che il fenomeno si perpetui ulteriormente?
È un passo, sicuramente è un passo.   
Fabio Chiusi
Qui l'articolo originale: valigiablu.it

Di seguito riporto dei video con dei stralci della trasmissione:




e alcuni link che ho trovato:

La questione degli stipendi dei parlamentari

Qualcuno a quanto pare ha provato ad abbassare i vitalizzi ai parlamentari, ma com'è andata a finire?

giovedì 8 dicembre 2011

Raccolta sottoscrizioni per proposta di legge di iniziativa popolare

Si sa che in questo periodo è tempo di sacrifici (e quando non lo è stato negli ultimi anni?) per via della situazione economica, però quello che non è giusto è che a tirar cinchia siano sempre i soliti, a tal proposito è partita una nuova iniziativa popolare da parte del gruppo Nun te regghe più per la raccolta di firme per una proposta di legge (qui il testo originale presente sul sito web di Nun te regghe più; una copia è riportata anche di seguito). Il gruppo è nato su facebook (link) e al momento conta 54.327 iscritti. Al seguente link è presente la pagina web che mostra una lista dei comuni nei quali è possibile recarsi a firmare: comuni.



Di seguito posto una serie di link a siti che ne parlano:

giovedì 1 dicembre 2011

Fukushima, si aggrava la situazione al reattore n°1

TOKYO: Molten nuclear fuel at Japan's Fukushima plant might have eaten two-thirds of the way through a concrete containment base, its operator said, citing a new simulation of the extent of the March disaster.
Il combustibile nucleare nella centrale di Fukushima potrebbe aver consumato due terzi della base di contenimento in cemento. Questo risulta agli operatori che citano nuove simulazioni sull'estensione del disastro di Marzo.

Tokyo Electric Power (TEPCO) said their latest calculations showed the fuel inside the No. 1 reactor at the tsunami-hit plant could have melted entirely, dropping through its inner casing and eroding a concrete base.
La Tepco, Tokyo Electric Power, afferma che dai loro ultimi calcoli, il combustibile all'interno del primo reattore potrebbe essere completamente fuso, filtrando dal sistema di contenimento interno e stia filtrando corrodendo la base di cemento.

In the worst-case scenario, the molten fuel could have reached as far as 65 centimetres (2 feet) through the concrete, leaving it only 37 centimetres short of the outer steel casing, the report, released Wednesday, said.

Nello scenario peggiore, il materiale radioattivo fuso potrebbe aver raggiunto i 65 centimetri (2 piedi) attraverso il cemento, lasciando solo 37 centimetri del rivestimento esterno in acciaio afferma il report rilasciato Mercoledì.
Until now, TEPCO had said some fuel melted through the inner pressure vessel and dropped to the containment vessel, without saying how much and what it did to the concrete, citing a lack of data.
Ad ora, Tepco afferma che parte del combustibile è passato attraverso il vessel [contenitore NdT] pressurizzato interno per sversarsi in quello di contenimento, senza dire quanto e senza specificare i danni provocati al cemento di cui è costituito, giustificandosi con la mancanza di dati.
"Almost no fuel remains at its original position," TEPCO said in the report.
Quasi tutto il materiale radioattivo si è spostato rispetto alla posizione originaria.

www.channelnewsasia.com/stories/afp_asiapacific/view/1168814/1/.html

EDIT

lo schema è quello del reattore 2 ma esemplifica bene quello che sta succedendo al n°1